Igiene

Piedi rovinati: come prendersi cura di unghie e piede

prendersi cura dei piedi

I piedi rovinati non sono solo un problema estetico, ma possono avere conseguenze anche per la salute. Andiamo a vedere come prendersi cura del piede per prevenire e curare secchezza ed altri fastidi.

 

Piedi rovinati: un fenomeno che colpisce uomini e donne

I piedi rovinati non fanno distinzioni di genere.  Ad avere piedi secchi, talloni screpolati, unghie rovinate e calli sono tutti gli individui a prescindere dal loro sesso. La cura dei piedi oggi come oggi è un fenomeno che riguarda la popolazione nel suo insieme. Il motivo è principalmente estetico ma non solo. Specie nei mesi estivi, quando si indossano sandali o si gira scalzi sulla spiaggia è bello sfoggiare piedi curati, lisci e morbidi.

Ma prendersi cura dei propri piedi significa anche evitare che si formino tagli, screpolature  o anche ragadi che ci impediscono di camminare e sono molto dolorose. È importante prestare attenzione all’eventuale insorgere di micosi, fastidiose infezioni da funghi che possono colpire i piedi, ad esempio di chi frequenta palestre e piscine.

Se volete avere piedi sempre in forma, di seguito troverete qualche consiglio su come prendersi cura dei propri piedi.

 

Cura del piede: cosa fare per avere piedi sempre in forma

Per evitare piedi rovinati e prendersi cura del piede esistono numerosi accorgimenti. Così come per la skin care della pelle, anche i piedi necessitano di una loro routine di bellezza. più siamo costanti nel prenderci cura dei nostri piedi, più loro saranno in salute.  Andiamo a vedere cosa fare e quali prodotti per la cura dei piedi usare per la nostra routine di bellezza dei piedi.

Uno dei principali problemi che affligge la pelle dei piedi è la secchezza. Le cause sono molteplici: lo sfregamento dovuto all’uso di calze e scarpe, la disidratazione, fattori genetici, uso intensivo di saponi troppo aggressivi e docce troppo frequenti. L’età contribuisce a rendere la pelle dei piedi più secca. Allora come rimediare?

La scelta delle calzature sicuramente influisce sulla salute dei nostri piedi. Indossare scarpe comode e morbide e traspiranti previene la formazione di bolle, calletti e duroni. Per rendere ancora più comode le nostre calzature oggi esistono numerosi plantari in silicone o gel da posizionare sul tallone o alla punta per evitare eccessiva pressione.

Poi è fondamentale rimuovere gli ispessimenti e la pelle eccessivamente secca. Specie dopo la doccia o il bagno è bene usare periodicamente un esfoliatore come il “Velvet Smooth Wet and Dry” della Dr Scholl’s, la versione moderna della pietra pomice, che rimuove ispessimenti e calloristà con pochi e semplici passaggi.

Possiamo anche utilizzare scrub per i piedi, appositamente studiati per rimuovere con un bel massaggio la pelle secca e morta. Maggiormente efficace se svolto dopo un pediluvio con sali per ammorbidire la pelle.

Il terzo step è l’idratazione. Idratare serve a mantenere la pelle compatta e tonica, evitando così fastidiose screpolature e tagli.  Per mantenere piedi sempre idratati è bene utilizzare quotidianamente creme molto ricche, a base di ceramidi, glicerina, sostanze relipidanti, e anche urea. Questo tipo di creme, come ad esempio Eucerin 10% Urea Repair, consente di rimediare a talloni e piedi molto screpolati o garantire una giusta idratazione anche in caso di xerosi e psoriasi. Anche le maschere per i piedi possono donare quella idratazione in più che rende la pelle morbida e levigata.

Cura delle unghie dei piedi

L’altro aspetto da non trascurare è la cura delle unghie dei piedi.  Questa parte del nostro corpo può infatti essere soggetta a onicomicosi, ingiallimento ed ispessimento oltre che dare luogo alle cosiddette unghie incarnite. In quest’ultimo caso tagliare sempre le unghie diritte è un buon modo per prevenire l’onicocriptosi.

Per prendersi cura delle proprie unghie bastano piccoli accorgimenti. E’ bene sempre asciugare le dita dei piedi e disinfettare eventuali taglietti che possono presentarsi vicino le unghie per evitare infezioni dovute all’umidità. Spesso tra le dita possono insorgere delle micosi.

Negli ambienti umidi come palestre e piscine proliferano batteri e funghi, questi ultimi responsabili di onicomicosi. per prevenire questo tipo di infezioni è sempre bene usare ciabattine anche quando si fa la doccia. Ma se le unghie appaiono marroncine, gialle o addirittura nere potrebbe trattarsi di un fungo. Anche se non particolarmente dolorosa, l’onicomicosi deve essere curata per tempo. Oggi esistono numerosi trattamenti per guarire da questi parassiti. Tra i più efficaci antimicotici troviamo il ticonazolo, principio attivo di Trosyd .

Esistono anche molte altre patologie delle unghie per le quali suggeriamo di consultare uno specialista prima di intraprendere il trattamento.

Da Farmasconto trovi tutta una serie di prodotti per piedi sempre curati. Visita il sito Farmasconto.com per scoprire tutti i prodotti per la cura e il benessere del piede.